Divisione Calcio a 5 Official Website Stagione 2016-2017
News

Infinita Italia! Gli azzurri rimontano il Portogallo e vincono 4-3. Gli HIGHLIGHTS

Clicca sulla foto per ingrandirla

Se non è un’impresa storica, poco ci manca: al Nimibutr Stadium di Bangkok, una straordinaria Italia batte 4-3 il Portogallo dopo i tempi supplementari e vola in semifinale al Mondiale di Thailandia. Rimonta fantastica, quella degli azzurri di Roberto Menichelli, sotto di tre reti dopo 11 minuti (tripletta di Ricardinho) ma capaci di rialzare la testa e pareggiare grazie a Saad (rigore), Lima e Fortino. Nel primo tempo supplementare, decisivo il gol di Honorio, che conserva l’imbattibilità contro i portoghesi (15 gare, 7 vittorie e 8 pareggi) e spalanca all’Italia le porte della semifinale, in programma venerdì alle 11 all’Indoor Stadium Huamark: l’avversario è la Spagna campione d’Europa, che ha battuto 3-2 la Russia. Spagna che, nell’ultimo Europeo di Croazia, spezzò il sogno azzurro in semifinale.

Menichelli
parte in quintetto con Mammarella, Forte, Romano, Honorio e Saad; Braz risponde con Andre Sousa, Arnaldo, Cardinal (in campo nonostante un infortunio al ginocchio nel riscaldamento), Gonçalo e Ricardinho.

Proprio l’asso dei Nagoya Oceans, dopo 1’02’’ salta Romano e dopo aver disorientato Forte con una finta di corpo, di destro batte Mammarella, per il gol del vantaggio del Portogallo. Lo stesso Ricardinho, poco dopo, prova a disorientare Honorio, ma la sua “puntata” di sinistro termina a lato. L’Italia, un po’ timorosa dopo il gol subito a freddo, prova a reagire: al 6’01’’, iniziativa personale di Lima con la deviazione di Joao Matos che fa impennare il pallone, ma per gli azzurri c’è solo il corner. Dopo una parata di Andrè Sousa su Vampeta, ci vuole un miracolo di Mammarella sulla conclusione ravvicinata di Joao Matos per impedire il raddoppio. Il portiere azzurro è straordinario anche sulla conclusione di Arnaldo, ma non può nulla sul tap in in acrobazia di Ricardinho, che realizza la sua doppietta. Che diventa tripletta dopo otto secondi: l’Italia batte il calcio d’inizio, Ercolessi perde palla, Cardinal mette al centro e ancora Ricardinho punisce Mammarella.

Menichelli chiama time out: alla ripresa, piccolo segnale di speranza per l’Italia, con Cardinal che commette fallo su Vampeta, rimedia la seconda ammonizione e viene espulso. In superiorità numerica, però, Andre Sousa si supera per due volte su Lima, poi Joao Matos respinge sulla linea una conclusione di Saad. Si torna cinque contro cinque, e ogni volta che Ricardinho tocca palla, il Portogallo è pericoloso: il numero dieci di Braz, di sinistro, mette di poco fuori. Saad suona la carica per un’Italia chiamata alla rimonta epica: Andre Sousa, però, è ancora bravo a respingere, ripetendosi anche su Merlim e Forte, prima dell’intervallo.

Nella ripresa, l’Italia parte a testa bassa: Saad imbuca per Forte, che da pochi passi non trova la porta. La stella del Barcellona subisce fallo da Arnaldo in area pochi istanti più tardi: rigore per gli azzurri che lo stesso Saad trasforma battendo Bebe, entrato appositamente per provare a neutralizzare il tiro dal dischetto. Ma è ancora Ricardinho la minaccia numero uno del Portogallo: tocco sotto su Mammarella in uscita e provvidenziale respinta sulla linea di Lima. Poi è ancora il “portierone” del Montesilvano a tenere in vita l’Italia sulla conclusione ravvicinata di Arnaldo. Al 7’49’’ Saad prova ancora ad abbattere il muro eretto da André Sousa, che si oppone anche poco dopo su Romano, con il laterale della Cogianco Genzano che qualche secondo più tardi fallisce da pochi passi l’occasione per il 3-2. Mammarella ancora super su Ricardinho, ma Andre Sousa risponde per le rime su Honorio (8’40’’). L’Italia si salva ancora grazie al suo portiere, che dice di no a Paulinho. Al 14’58’’, il ct azzurro Menichelli viene espulso per proteste prima di un time out, al termine del quale c’è Lima come portiere di movimento. L’assalto dell’Italia è rabbioso e porta al gol che riaccende le speranze: Honorio serve Lima, che infila Andre Sousa. Non è tutto, perché a 46 secondi dalla sirena, arriva anche il pareggio: Lima, ancora portiere di movimento, tocca per Honorio, da questi a Fortino, che da un metro non può sbagliare.

Si va ai supplementari, dove il ritmo inevitabilmente cala, ma l’Italia ha ancora un guizzo che trasforma una partita in leggenda: Honorio, di sinistro, batte ancora Andre Sousa, riscattando una prestazione fino ai due assist per Lima e Fortino opaca. L’ultimo brivido, dopo l’espulsione del Ct portoghese Braz per proteste, è un palo scheggiato da Nandinho, dopo una corta respinta di Mammarella sul sinistro del solito Ricardinho. Poi può iniziare la festa di un’Italia straordinaria; un’Italia dal cuore infinito. Un’Italia da amare.


CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS


COPPA DEL MONDO FIFA, QUARTI DI FINALE – MERCOLEDI’ 14 NOVEMBRE
BANGKOK, NIMIBUTR STADIUM – ore 12.30

PORTOGALLO-ITALIA 3-4 d.t.s. (3-0 p.t., 3-3 s.t.)
PORTOGALLO
Andre Sousa, Arnaldo, Cardinal, Goncalo, Ricardinho, Joao Benedito, Paulinho, Leitao, Pedro Cary, Nandinho, Djo, Joao Matos, Marinho, Bebe. Ct. Braz

ITALIAMammarella, Forte (cap.), Romano, Honorio, Saad, Ercolessi, Leggiero, Mentasti, Fortino, Merlim, Vampeta, Lima, Barigelli, Miarelli. Ct. Menichelli

ARBITRI: Karel Henych (Repubblica Ceca), Renata Leite (Brasile), Daniel Rodriguez (Uruguay) CRONO: Nurdin Bukuev (Kirghizistan)

MARCATORI: 1'02'', 10'53'' e 11'01'' Ricardinho del p.t.; 1'24'' rig. Saad (I), 17'32" Lima (I), 19'14" Fortino (I) del s.t.; 2'00" Honorio (I) del p.t.s.

AMMONITI: Romano (I), Cardinal (P), Ricardinho (P), Arnaldo (P), Djo (P)

ESPULSI: Cardinal (P) all'11'32'' del p.t. per doppia ammonizione

NOTE: allontanati per proteste il c.t. azzurro Menichelli (14’58’’ s.t.) e quello portoghese Braz (0’20’’ s.t.s.)



THAILANDIA 2012 – SECONDA FASE

OTTAVI DI FINALE

Domenica 11 novembre
(37) Paraguay-Portogallo 1-3
(38) Ucraina-Giappone 6-3
(39) Spagna-Thailandia 7-1
(40) Iran-Colombia 1-2

Lunedì 12 novembre

(41) ITALIA-Egitto 5-1 
(42) Brasile-Panama 16-0
(43) Russia-Repubblica Ceca 3-0
(44) Serbia-Argentina 1-2

QUARTI DI FINALE (mercoledì 14 novembre)
(45) Argentina-Brasile 2-3 d.t.s. (2-2)
(46) Colombia-Ucraina 3-1
(47) Portogallo-ITALIA (3-4 d.t.s.)
(48) Spagna-Russia 3-2

SEMIFINALI (venerdì 16 novembre)
(49) ITALIA-Spagna (Bangkok, Indoor Stadium Huamark, ore 11.00)
(50) Brasile-Colombia (Bangkok, Indoor Stadium Huamark, ore 13.30)

FINALE 3°/4° POSTO (domenica 18 novembre)
(51) Perdente 49-Perdente 50 (Bangkok, Indoor Stadium Huamark, ore 11.00)

FINALE 1°/2° POSTO (domenica 18 novembre)
(52) Vincente 49-Vincente 50 (Bangkok, Indoor Stadium Huamark, ore 13.30



Figc - Lnd - Divisione Calcio a 5

Piazzale Flaminio, 9 - 00196 Roma - Tel. 06.32822601

Mail: calcio5@figc.it - Mail Attività Gare: calcio5.gare@figc.it

All Rights are Reserved ® 2010