Divisione Calcio a 5 Official Website Stagione 2016-2017
News

Italia, sei sul podio! Il 3-0 alla Colombia vale il terzo posto: a segno Romano e due volte Fortino. Gli HIGHLIGHTS

Clicca sulla foto per ingrandirla
Ora sì che si può esultare: la Nazionale italiana di futsal supera 3-0 la Colombia nella finale per il bronzo del Mondiale di Thailandia e si conferma la terza forza del pianeta, eguagliando il terzo posto conquistato quattro anni fa a Rio. Un risultato straordinario, quello degli uomini di Roberto Menichelli che, assieme al rinnovamento della Nazionale, hanno mantenuto competitività, bissando all’Indoor Stadium Huamark di Bangkok anche il terzo posto ottenuto all’ultimo Europeo di Croazia. Dopo un primo tempo a ritmi non elevatissimi, l’Italia ha compiuto lo strappo decisivo al rientro dagli spogliatoi: di Sergio Romano e Rodolfo Fortino (doppietta) le reti azzurre. Alle 13.30 la finalissima tra Spagna e Brasile.

Menichelli
(ancora squalificato, in panchina va Riccardo Manno) sceglie Mammarella Forte, Romano, Merlim e Saad. Fonnegra risponde con Lozano, Sierra, Abril, Reyes e Caro.

Sotto gli occhi del presidente Fifa Josep Blatter, il primo a rendersi pericoloso è Merlim, dopo 1’04’’, ma il suo sinistro viene respinto da Lozano. L’Italia preme, la Colombia non riesce a uscire dalla propria metà campo: Merlim, al 3’15’’, scarica per Saad, la cui conclusione trova la parata a terra del numero uno colombiano. Ancora Italia al 5’32’’: Fortino serve Lima, da questi a Ercolessi, che si libera di un avversario ma deve fare i conti con la respinta di Lozano. La prima parata di Mammarella arriva al 6’15’’, con il portiere del Montesilvano bravo a opporsi con i piedi al tentativo di Barreneche. Dall’altra parte, grande occasione per Fortino: imbucata di Vampeta e splendido tocco sotto del pivot dell’Asti, che gira ma non a sufficienza per infilarsi in rete. Ci prova anche Saad, su scarico di Honorio, ma il pallone finisce a lato.

La partita vive un momento di stallo, interrotto da un intervento di Mammarella, che respinge a mano aperta un tiro-cross da destra di Toro che poteva essere pericoloso; dall’altra parte, Lima spreca solo davanti a Lozano, ma è ancora Mammarella a metterci una pezza sull’iniziativa di Prado. A 2’38’’ dall’intervallo, Fortino si guadagna gli applausi del pubblico per una spettacolare mezza rovesciata su assist di Lima, che però termina a lato.

Nella ripresa, è ancora Merlim ad aprire la serie delle occasioni: il destro del giocatore dell’Alter Ego Luparense, però, termina a lato quando sul cronometro sono trascorsi appena dieci secondi. Poi è Saad, su assist di Merlim, a chiamare Lozano all’intervento plastico. Al 3’37’’, altra chance sull’asse Saad-Merlim, con Lozano che devia in corner. Il numero uno si ripete per due volte anche anche su Lima, ma l’Italia dimostra di essere entrata con un altro spirito. Dove non arriva Lozano, sono i legni a salvare la Colombia: bella combinazione tra Forte e Romano, con il laterale della Cogianco Genzano che scheggia la traversa, complice anche una deviazione. Sull’angolo che ne scaturisce, tocco di Honorio e splendido destro al volo proprio di Romano, che stavolta non lascia scampo a Lozano.

L’Italia insiste e Saad colpisce l’esterno del palo con una rasoiata di sinistro. All’11’50’’, finisce tra le lacrime il Mondiale del portiere colombiano Lozano, che ferma con le mani fuori area il pallonetto di Merlim e viene espulso. Mentre tutto l’Indoor Stadium Huamark applaude il portiere colombiano, l’Italia sfrutta la superiorità numerica e raddoppia: assist di Lima e rete di Fortino, a segno in tutte le partite del Mondiale tranne che nella semifinale con la Spagna. Gli azzurri non si fermano e sfiorano anche il tris, ma Nanez (subentrato a Lozano) è bravo sia su Forte che su Vampeta. A tre secondi dalla fine arriva anche il 3-0, firmato ancora da Fortino, su assist di Ercolessi: per l’ex giocatore di Augusta e Luparense, l’ottavo gol in sette partite gli vale il titolo di miglior cannoniere azzurro. La festa può iniziare: l’Italia si prende un bronzo che vale come un oro. Una gioia incontenibile, il modo migliore per iniziare – da domani – una nuova sfida.


CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS


COPPA DEL MONDO FIFA – FINALE 3°/4° POSTO
INDOOR STADIUM HUAMARK, 18 NOVEMBRE 2012 – ore 11

ITALIA-COLOMBIA 3-0 (0-0 p.t.)

ITALIA
: Mammarella, Forte (cap), Romano, Merlim, Saad, Ercolessi, Leggiero, Honorio, Mentasti, Fortino, Vampeta, Lima, Barigelli, Miarelli Ct.: Menichelli (squalificato, in panchina Manno)

COLOMBIA
: Lozano, Sierra, Abril, Reyes, Caro, Prado, Barreneche, Duque, Quiroz, Toro, Serna, Barney, Y. Fonnegra, Nanez Ct.: A. Fonnegra

ARBITRI:
Jose Katemo (Angola), Scott Kidson (Australia) e Karel Henych (Repubblica Ceca) CRONO: Renata Leite (Brasile)

MARCATORI: 7'53'' Romano del s.t., 12'32'' e 19'57'' Fortino del s.t.

AMMONITI
: Forte (I)

ESPULSI:
Lozano (C) all'11'50'' del s.t. per aver interrotto fallosamente una chiara occasione da gol


THAILANDIA 2012 – SECONDA FASE

OTTAVI DI FINALE

Domenica 11 novembre
(37) 
Paraguay-Portogallo 1-3
(38) Ucraina-Giappone 6-3
(39) Spagna-Thailandia 7-1
(40) Iran-Colombia 1-2

Lunedì 12 novembre
(41) ITALIA-Egitto 5-1 
(42) Brasile-Panama 16-0
(43) Russia-Repubblica Ceca 3-0
(44) Serbia-Argentina 1-2

QUARTI DI FINALE (mercoledì 14 novembre)
(45) 
Argentina-Brasile 2-3 d.t.s. (2-2)
(46) Colombia-Ucraina 3-1
(47) Portogallo-ITALIA 3-4 d.t.s. (3-3)
(48) Spagna-Russia 3-2

SEMIFINALI (venerdì 16 novembre)
(49) 
ITALIA-Spagna 1-4
(50) Brasile-Colombia 3-1

FINALE 3°/4° POSTO (domenica 18 novembre)
(51) ITALIA-Colombia 3-0

FINALE 1°/2° POSTO (domenica 18 novembre)
(52) Spagna-Brasile

Figc - Lnd - Divisione Calcio a 5

Piazzale Flaminio, 9 - 00196 Roma - Tel. 06.32822601

Mail: calcio5@figc.it - Mail Attività Gare: calcio5.gare@figc.it

All Rights are Reserved ® 2010