Divisione Calcio a 5 Official Website Stagione 2016-2017
News

L’uragano Italia si abbatte sull’Ungheria: gli azzurri trionfano 9-1, vincono il Main Round e volano a Euro 2014. Highlights

Clicca sulla foto per ingrandirla

Missione compiuta. La Nazionale italiana di futsal, dopo aver sconfitto Finlandia e Montenegro, si ripete contro l’Ungheria e conquista l’accesso a Euro 2014. Al Palasport di Andria, davanti a oltre 3mila spettatori, gli azzurri di Roberto Menichelli travolgono 9-1 i magiari nello scontro diretto tra due squadre che prima della terza giornata si trovavano appaiate a quota sei punti e, il prossimo anno ad Anversa potranno difendere la medaglia di bronzo conquistata nel 2012 a Zagabria. A decidere la sfida, le doppiette di LimaSaad e Fortino e i gol di Honorio,Leggiero e Patias. La rete della bandiera per l’Ungheria porta la firma di Droth, capocannoniere del girone con sei reti. 

Menichelli, in quintetto, schiera Mammarella, Leggiero, Honorio, Saad e Giasson; risponde Frank con Pallai, Nemeth, Lodi, Harnisch e Droth. L’avvio è tutto di marca azzurra: i primi a provarci sono Giasson (destro di poco a lato) e due volte Honorio (sinistro alto e conclusione deviata di piede da Pallai). E’ lo stesso capitano dell’Alter Ego Luparense, al 3’04’’, a portare in vantaggio gli azzurri: destro da fuori di Lima, respinta difettosa di Pallai e tap in vincente del numero sei, che fa esplodere il Palasport di Andria. E’ un dominio assoluto, quello dell’Italia, che allo scoccare del 7’ colpisce una clamorosa traversa con Merlim, che salta due uomini e fa tremare il legno della porta di Pallai. Poco dopo, schema chiamato da Honorio e palla per Saad, sinistro di prima intenzione e bella risposta di Pallai. 

Dopo la sfuriata iniziale, il ritmo si abbassa leggermente, con l’Italia comunque in controllo del match e l’Ungheria mai pericolosa. A ravvivare il match è il raddoppio azzurro, firmato da Gabriel Lima, che che riceve l’assist di Fortino ed è bravissimo a girare il pallone in spaccata alle spalle di Pallai. L’Italia non si ferma: prima Saad chiama Pallai alla risposta a mani aperte, poi la stella del Barcellona serve Fortino, il cui colpo di tacco finisce fuori di pochissimo. Saad è ispiratissimo e, al 15’50’’ confeziona da solo il gol del 3-0: un missile di sinistro che finisce la sua corsa all’incrocio dei pali.

Nella ripresa, passano solo 50 secondi e il palazzetto di Andria vive il suo momento più bello: assist di Saad e tocco da due passi del “padrone di casa” Luca Leggiero, con tutta Andria che si alza in piedi per celebrare il suo beniamino (Leggiero è di Monopoli). Quella dell’Italia diventa una passerella: c’è gloria ancora per Saad, che non lascia scampo a Pallai con un sinistro in diagonale, e anche per Fortino, autore del gol del 6-0 con un gran sinistro al volo su schema da corner. L’Ungheria ha un sussulto d’orgoglio: punizione di Lodi, respinta con il volto di Mammarella e tap in di Droth, al sesto centro in tre partite: la lieve deviazione di Giasson mette fuori causa Mammarella. Ma passano solo 28 secondi e il vantaggio azzurro torna ad essere di sei reti:Patias, tutto solo davanti a Pallai, lo batte con un tocco che si infila suo secondo palo. Nel finale, segnano ancora Fortino (da due passi, dopo la traversa di Lima) e - dopo l'ingresso di Barigelli al posto di Mammarella - lo stesso numero 3, con un gran destro dalla distanza. Finisce 9-1: gli applausi per l’Italia non si contano, la Puglia si conferma portafortuna dopo la qualificazione di un anno fa al Mondiale di Thailandia ottenuta a Conversano. Ma con un pubblico così, tutto diventa più facile.

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DI UNGHERIA-ITALIA (CON IL SERVIZIO COMPLETO DI RAISPORT)

UNGHERIA-ITALIA 1-9 (0-3 p.t.)
UNGHERIA: Pallai, Nemeth, Lodi, Harnisch, Droth, P. Frank, Szécsi, Trencsényi, Lovas, Dávid, Hegyesi, Rábl, Nagy, Balasz. Ct. T. Frank 

ITALIA: Mammarella, Leggiero, Honorio, Saad, Giasson
, Ercolessi, Lima, Fragassi, De Luca, Patias, Fortino, Merlim, Barigelli, Putano. Ct. Menichelli


ARBITRI: Daniel Janošević (Croazia), Hennadiy Hora (Ucraina), Dragan Skakić (Bosnia Erzegovina) CRONO: Angelo Galante (Italia) 

MARCATORI: 
3'04'' Honorio (I), 11'28'' Lima (I), 15'50'' Saad (I) del p.t.; 00'50'' Leggiero (I), 2'05'' Saad (I), 4'38'' Fortino (I), 7'50'' Droth (U), 8'18'' Patias (I), 11'06'' Fortino (I), 12'49'' Lima (I) del s.t.

AMMONITI: 
De Luca (I), Mammarella (I)

NOTE: 3.000 spettatori circa

MONTENEGRO-FINLANDIA 1-3 (1-3 p.t.)
Il match tra le due squadre già eliminate se lo aggiudica la Finlandia, che batte 3-1 il Montenegro: gli scandinavi di “Micio” Martic riescono dunque a chiudere il gruppo 1 al terzo posto, lasciando ai montenegrini la coda della classifica. Succede tutto nel primo tempo: avvio sprint della Finlandia, che si porta in vantaggio con uno splendido gol dalla propria metà campo di Torvinen. Raddoppia Majamaa, bravo ad allungarsi sul secondo palo e a infilare Despotovic. Prima dell’intervallo, arriva anche il terzo gol, segnato da Mykko Kytola che, spalle alla porta, si gira e di sinistro manda il pallone all’incrocio, anche se il Montenegro ha un sussulto d’orgoglio e con Vukcevic accorcia le distanze. Nella ripresa, la Finlandia sfiora la quarta rete ancora con Mykko Kytola (incrocio dei pali), con il Montenegro che va vicino al 2-3 (palo di Jovanovic), ma non riesce neppure a trovare la rete che riaprirebbe la partita. 


MONTENEGRO: Despotovic, Barovic, Perovic, Bajovic, Mugosa
, Draskovic, Calasan, Jovanovic, Vukcevic, Novovic, Vukasinovic, Juncaj, Boskovic. Ct. Ljesar

FINLANDIA: Sarelius, Panu, J. Kytola, M. Kytola, Salmi
, Majamaa, Torvinen, Pakola, Lind, Hosio, Teittinen, Jyrkiainen, Kallionen, Puolamaki. Ct. Martic 

ARBITRI: Jan Kresta (Repubblica Ceca), Hennadiy Hora (Ucraina), Dragan Skakic (Bosnia) CRONO: Angelo Galante (Italia)

MARCATORI: 6'54'' Torvinen (F), 10'46'' Majamaa (F), 14'16'' M.Kytola (F), 15'04'' Vukcevic (M) del p.t.

AMMONITI: Bajovic (M), Majamaa (F), Barovic (M)

ESPULSI: Barovic (M) al 18'39'' del s.t. per somma di ammonizioni


UEFA FUTSAL EURO 2014 - QUALIFICAZIONI, MAIN ROUND
GRUPPO 1

PRIMA GIORNATA - MERCOLEDI' 27 MARZO
BARI, PALAFLORIO

Ungheria-Montenegro 4-3
ITALIA-Finlandia 5-1

SECONDA GIORNATA - GIOVEDI' 28 MARZO
BARI, PALAFLORIO

Finlandia-Ungheria 2-5
ITALIA-Montenegro 6-0

TERZA GIORNATA - SABATO 30 MARZO
ANDRIA, PALAZZETTO DELLO SPORT

Montenegro-Finlandia 1-3
Ungheria-ITALIA 1-9

Classifica: ITALIA 9, Ungheria 6, Finlandia 3, Montenegro 0. 

Figc - Lnd - Divisione Calcio a 5

Piazzale Flaminio, 9 - 00196 Roma - Tel. 06.32822601

Mail: calcio5@figc.it - Mail Attività Gare: calcio5.gare@figc.it

All Rights are Reserved ® 2010