Divisione Calcio a 5 Official Website Stagione 2016-2017
News

Euro 2003, Italia nella storia: Spagna KO 2-1 la finale è realtà

Clicca sulla foto per ingrandirla
L’Italia del calcio a cinque centra il poker di vittorie di fila ed aggiudicandosi per 2-1 la semifinale contro i campioni del Mondo della Spagna in un Palamaggiò di Caserta gremito di oltre 5000 persone, accede alla finale del 3° Campionato Europeo UEFA in programma lunedì 24 febbraio, storico risultato per la storia del Futsal italiano.

Protagonisti del successo azzurro il funambolico Foglia, autore della doppietta decisiva, ed il portierone Gianfranco “Ciccio” Angelini insuperabile in più di un’occasione sull’1-0 azzurro.

Da elogiare il resto della squadra scesa in campo priva dello squalificato Montovanelli, degli infortunati Franzoi e Grana oltre che del CT Nuccorini, confinato in tribuna dalla squalifica.

Al fischio d’inizio mister Menichelli, che sostituisce lo squalificato CT Nuccorini, schiera tra i pali Angelini e mette in quintetto di partenza Zaffiro, Edgar Bertoni, Bacaro e Vicentini.
L’Italia parte bene sul piano della manovra, anche se gli spunti più pericolosi sono di Kike e Daniel. Grosso brivido dopo 4’27”: Kike alza sulla traversa una insidiosa punizione dal limite. L’Italia però c’è e si vede: Bacaro impegna Luis Amado su punizione, poi Edgar calcia fuori di poco un bel diagonale. Al 7’ grande numero di Foglia ma Luis Amado sceglie bene il tempo dell’uscita e ribatte col corpo. Ancora Spagna a metà tempo: Angelini risponde ad un calcio piazzato di Sanchez, poi Linares viene liberato in area ma Angelini è insuperabile.

Al 9’ Orol alza la mira da buona posizione, poi l’Italia si vede assegnare il quarto ed il quinto fallo nel giro di appena sei secondi. Bellissimo il finale di tempo: Edgar costringe il portiere iberico alla ribattuta di piede, poi Angelini si oppone da par suo ad una girata di Linares.
A 3’05” dal riposo il PalaMaggiò finalmente può esplodere in tutta la sua gioia: perfetto schema da rimessa laterale, numero di Vicentini che da sinistra mette in mezzo all’area un pallone invitante, Adriano Foglia è puntuale all’appuntamento ed è il gol dell’1-0 per l’Italia.

Ultima vera emozione a 1’13” dal riposo, quando un diagonale di Vicentini, deviato da un difensore, va a morire in calcio d’angolo sfiorando il palo di sinistra.

Si va al riposo con gli azzurri in vantaggio per 1-0 dopo una prima frazione molto tattica ma anche decisamente intensa.

Nella ripresa si vedono alcuni minuti di Spagna stellare e sale in cattedra un Angelini strepitoso. Linares spara alto in corsa, Ibanes calcia fuori di poco, poi è straordinario Angelini con due interventi consecutivi su Linares solo in area. Pochi secondi ed il numero uno azzurro nega il gol a Kike, poi Linares calcia a lato dopo 3’20”.

L’Italia apre uno spiraglio nell’assedio delle furie rosse: Moratelli impegna Luis Amado che è pronto alla respinta. La Spagna insiste: Angelini precede Sanchez lanciato a rete, poi – dopo uno spunto di Rodrigo Bertoni – è Sanchez a far tremare l’Italia con un uno contro uno devastante. Palla fuori.

Linares svirgola sotto porta, poi l’assedio iberico si affievolisce.

Foglia fa un numero strepitoso ma guadagna solo un calcio d’angolo al 10’, poi Edgar Bertoni impegna Luis Amado. Dopo 12’12” lo strepitoso raddoppio azzurro: Adriano Foglia riceve palla spalle alla porta avversaria, si gira con un numero da grande pivot e deposita in rete una palla deliziosa che accarezza la faccia interna del palo di sinistra prima di insaccarsi. E’ un 2-0 che trasforma il PalaMaggiò in una straordinaria bolgia.

L’Italia insiste: pochi secondi e Bacaro calcia fuori di poco una bella girata a rete, poi Vicentini impegna il portiere Amado in angolo. A meno di cinque minuti dalla fine ci si mette la sfortuna a complicare i piani azzurri: Kike si libera sulla destra, il suo tiro centra il palo ma sul rimpallo il pallone rimbalza fortuitamente su Moratelli che provoca una sfortunata autorete.

Distanze dimezzate, l’Italia torna a soffrire. A 2’52” dal termine quinto fallo Spagna ma l’Italia non ne approfitta poi, quando mancano solo 57” Ippoliti salva sulla linea, ad Angelini battuto, su calcio di punizione di Kike. L’ultimo brivido per gli azzurri giunge a 5” dalla sirena quando un’imbucata di Kike trova il velo di Kike ma termina fuori.

Queste le dichiarazioni di Roberto Menichelli, allenatore in seconda, a fine partita: “Siamo estremamente contenti per questo risultato frutto del duro lavoro e dell’impegno che abbiamo sempre profuso.

Nonostante oggi siamo entrati in campo senza tre giocatori fondamentali come Grana, Franzoi e Montovanelli e senza la nostra guida carismatica, Alessandro Nuccorini, abbiamo disputato un’ottima gara, pressando da subito la Spagna e riuscendo a tenere la difesa alta. Questa è stata la chiave del nostro successo alla finale, nonostante di fronte ci trovassimo di fronte i campioni d’Europa e del mondo in carica”.

ITALIA-SPAGNA 2-1 (p.t. 1-0)
ITALIA
: Angelini, Franzoi, Zaffiro, Edgar Bertoni, Bacaro, Vicentini, Ippoliti, Foglia, Morgado, Rodrigo Bertoni, Moratelli, Ripesi. All. Nuccorini.
SPAGNA: Luis Amado, Julio, Adeva, Orol, Joan, Oscar Redondo, Kike, Javi Sanchez, Merino, Cobeta, Daniel, Sergio. C.T.: Lozano
ARBITRI: Novak (CRO) e Averianov (RUS)
MARCATORI: 17° e 33° Foglia (I), 36° aut. Moratelli (I)
AMMONITI: Kike (SP) e Zaffiro (IT).

UCRAINA- REPUBBLICA CECA 5-1 (p.t. 1-1)
UCRAINA
: Popov, Shaitanov, Sytin, Koridze, Bezyglyy, Kudlay, Melnikov, Kosenko, Deynega, Moskvychov, Pylypiv, Kornyeyev. All. Lysenchuk
REPUBBLICA CECA: Klima, Blazej, Rajnoch, Levcik, Sluka, Mares R., Dlouhy, Horacek, Maly, Mares M., Musial, Krayzel. All. Striz.
ARBITRI: Cardoso (POR) e Willermarck (BEL)
MARCATORI: 6° Kosenko (U), 15° Blazej (CEC), 32’ e 36’ Moskvychov (U), 35’ Pylypiv (U), 38’ Koridze (U)
AMMONITI: Maly

FINALE – LUNEDI’ 24 FEBBRAIO 2003 – PALAMAGGIO’ DI CASERTA

Ore 20,30 Italia-Ucraina

ALBO D’ORO: 1999 Russia, 2001 Spagna, 2003 ????

Figc - Lnd - Divisione Calcio a 5

Piazzale Flaminio, 9 - 00196 Roma - Tel. 06.32822601

Mail: calcio5@figc.it - Mail Attività Gare: calcio5.gare@figc.it

All Rights are Reserved ® 2010